Italia

Fujifilm ottiene la marcatura CE europea per il software dotato della nuova funzione CAD EYE™ per la caratterizzazione in tempo reale dei polipi del colon utilizzando la tecnologia AI

29.04.2020

FUJIFILM Europe GmbH lancerà una nuova versione del software dotata dell’innovativa funzione per la caratterizzazione dei polipi del colon, che utilizza una particolare tecnologia di Intelligenza artificiale (AI) chiamata “deep learning”. FUJIFILM Corporation aveva già ottenuto nel mese di febbraio 2020 la marcatura CE per la precedente versione del software dotata di funzione per l’identificazione dei polipi del colon. Entrambe le funzioni (identificazione e caratterizzazione) sono state denominate CAD EYE™ (1*).

La nuova funzione di caratterizzazione di CAD EYE, assieme alla funzione di identificazione dei polipi, sarà disponibile tramite il software EW10-EC02, per il quale Fujifilm ha già ottenuto la marcatura CE, e l’unità di espansione compatibile EX-1, in combinazione con il sistema ELUXEO 7000 e i colonscopi serie 700 di Fujifilm.

La funzione CAD EYE è stata originariamente sviluppata per supportare la rilevazione in tempo reale dei polipi del colon con tecnologia AI. Quando viene individuata la presenza di un polipo sospetto allinterno dell’immagine endoscopica, l’apposito riquadro di rilevazione segnala l’area in cui è posizionato e contemporaneamente si attiva un allarme acustico. La nuova funzione di caratterizzazione CAD EYE supporterà l’analisi medica, proponendo e visualizzando una previsione istologica sulla natura iperplastica o neoplastica dei polipi sospetti.

La funzione CAD EYE può essere impiegata nel corso dell’osservazione dell’immagine endoscopica in tempo reale e non richiede l’adozione di tecniche complesse od operazioni quali la magnificazione e l’acquisizione di immagine.
Prima di sviluppare CAD EYE, Fujifilm ha messo a punto due differenti modalità di enfatizzazione delle immagini, denominate LCI (Linked Colour Imaging) e BLI (Blue Light Imaging), per facilitare rispettivamente l’identificazione e la caratterizzazione delle lesioni, sfruttando specifiche lunghezze d’onda della luce (2*). Fujifilm ha applicato il medesimo concetto allo sviluppo di CAD EYE, le cui funzioni vengono automaticamente attivate sulla base della modalità di osservazione correntemente impiegata.
La funzione di identificazione (CAD EYE Detection) si attiva qualora si esegua l’osservazione delle immagini in modalità “White Light” o LCI. Quando invece si impiega la modalità di osservazione BLI, si attiva automaticamente la funzione di caratterizzazione (CAD EYE Characterisation). Le funzioni di CAD EYE possono essere attivate o disattivate cliccando semplicemente un tasto di controllo remoto dell’endoscopio; ciò risulta particolarmente utile nel caso in cui non sia più necessario utilizzarne le relative funzioni, come ad esempio nel corso delle procedure terapeutiche.

L’interfaccia utente grafica (GUI) è stata appositamente progettata per ridurre al minimo i movimenti dell’occhio dell’operatore durante le indagini endoscopiche: consente di visualizzare i risultati della caratterizzazione e intorno all’immagine endoscopica la possibile presenza di lesioni mediante la comparsa di un cerchio luminoso. La mappa di posizionamento si trova immediatamente di fianco all’immagine clinica e indica l’area dell’immagine video su cui CAD EYE si sta focalizzando.

Funzione di caratterizzazione CAD EYE (Le immagini che seguono sono state modificate e vengono riportate esclusivamente a fini illustrativi)

Helmut Neumann, Professore di Medicina e direttore del Centro interdisciplinare di endoscopia dell’Ospedale universitario di Magonza (Germania), ha dichiarato:

La possibilità di aumentare il numero di endoscopisti in grado di diagnosticare e caratterizzare correttamente i polipi del colon è uno dei problemi fondamentali nell’ambito della gastroenterologia. La combinazione delle funzioni di identificazione e caratterizzazione offerta da CAD EYE può migliorare significativamente la curva di apprendimento degli esami colonscopici. Grazie al supporto della funzione di identificazione (CAD EYE Detection), sarà probabilmente possibile aumentare la percentuale di identificazione dei polipi e persino gli endoscopisti non esperti potranno conseguire risultati vicini a quelli ottenuti dagli esperti. La funzione di caratterizzazione (CAD EYE Characterisation) ha il potenziale per diminuire i costi degli esami istopatologici, riducendo il numero di biopsie non necessarie eseguite nel corso delle procedure endoscopiche. Risulta inoltre particolarmente vantaggioso che la funzione CAD EYE sia disponibile per tutti i colonscopi della serie 700, già presenti sul mercato, e che non richieda l’esecuzione di ulteriori operazioni, quali la magnificazione al fine del suo utilizzo. Gli endoscopisti potranno semplicemente usare le sonde come di consueto, usufruendo in tempo reale di questo potente strumento di supporto.

Per maggiori informazioni sulle istruzioni d’uso, le avvertenze e le precauzioni, fare riferimento al manuale operativo. Per ulteriori informazioni si prega di contattare le affiliate FUJIFILM oppure i distributori autorizzati di ciascuna nazione o area geografica.

Contesto:

Il cancro del colon-retto rappresenta il terzo tumore maligno per incidenza dopo quello dei polmoni e del seno; questa neoplasia rappresenta inoltre la seconda causa di morte dovuta al cancro, preceduta solo dal tumore del polmone (*3). Ai fini della riduzione dell’incidenza del cancro, la colonscopia è ampiamente considerata lo strumento per eccellenza per la rilevazione nelle neoplasie del colon. È inoltre opinione diffusa che un’accurata diagnosi endoscopica delle poliposi del colon possa diminuire il numero di polipectomie non necessarie, riducendo di conseguenza l’incidenza delle spese mediche. Esiste tuttavia una disparità di capacità tra medici specializzati e non specializzati nella diagnosi delle poliposi del colon e colmare tale differenza costituisce uno dei maggiori problemi nell’ambito della colonscopia. (4*, 5*)

Fujifilm ha lavorato e continua a impegnarsi per sviluppare un insieme unico di tecnologie di trattamento delle immagini, nonché le applicazioni pratiche della tecnologia AI. Fujifilm mira a progettare e a fornire un’ampia gamma di prodotti di punta e servizi che rispondano alle esigenze dei medici che operano in prima linea nei diversi settori, contribuendo a ottimizzare gli interventi clinici, a migliorare la qualità dell’assistenza sanitaria, nonché a mantenere e rafforzare la salute pubblica.

(1*) Marchio commerciale della funzione Fujifilm a supporto della diagnosi automatizzata (CAD - computer-aided-diagnosis) nelle endoscopie, che utilizza le tecnologie AI. Fujifilm ha presentato richiesta per la tutela del marchio commerciale CAD EYE.
(2*) Portale BLI
www.bli.eu/about-multi-light/about-lci/
www.bli.eu/about-multi-light/about-bli/
(3*) Database WHO
www.who.int/news-room/fact-sheets/detail/cancer
(4*) Ladabaum U, Fioritto A, Mitani A, et al. Real-time optical biopsy of colon polyps with narrow band imaging in community practice does not yet meet key thresholds for clinical decisions. Gastroenterology 2013;144:81–91.
(5*) Rees CJ, Rajasekhar PT, Wilson A, et al. Narrow band imaging optical diagnosis of small colorectal polyps in routine clinical practice: the Detect Inspect Characterise Resect and Discard 2 (DISCARD 2) study. Gut 2017;66:887–95.

Files:

Le ultime novità:
  • News Releases
  • Business Products
  • Attrezzature medicali
  • Healthcare

Le informazioni contenute in questo sito sono destinate in via esclusiva agli operatori professionali della sanità